Norvegia

La Norvegia si estende nella parte più occidentale della penisola scandinava, confinando a est con la Svezia, la Finlandia e la Russia; a nord è lambita dal mar Glaciale Artico, a ovest dall’oceano Atlantico, a sud dal mare del Nord.

Due sono gli aspetti caratteristici del territorio norvegese: la montuosità pressochè dominante tutto il paese e lo sviluppo delle coste. La parte settentrionale è caratterizzata da rilievi modesti con cime tondeggianti, tra i quali si aprono vallate spesso occupate da laghi glaciali. Scendendo più a sud si trovano cime più elevate, con altipiani incisi profondamente da fiumi.

Le coste assunsero l’apetto attuale a seguito di fenomeni brandisismici e per l’accumulo di detriti, la piattaforma costiera si abbassò, facendo penetrare il mare fra le terre anche per molte decine di chilometri, dando origine ai caratteristici fiordi.

I fiumi sono brevi , a causa dell’articolazione dei rilievi, sono ripidi e impetuosi, interrotti frequentemente da cascate che, se non consentono la navigabilità, possono venire sfruttate come fonte di energia idroelettrica.

Feste e tradizioni

Natale

I festeggiamenti del Natale in Norvegia iniziano nel primo week-end dell’Avvento, con il Festival della Luce. In questo giorno la via principale di Oslo, Karl Johans Gate viene illuminata dalle luci natalizie, si apre la pista di pattinaggio sul ghiaccio che viene inaugurata da un balletto sul ghiaccio. In questo periodo sono molti i concerti che vengono organizzati, e sono molti i mercatini dove poter comprare gli ultimi regali. I norvegesi di solito, il 23 dicembre, addobbano la casa con angeli, folletti, corone fatte di pigne e poi non può mancare l’albero di Natale che viene decorato con vari accessori e sulla cima viene messa la tradizionale stella. Si preparano anche dolci come le torte di pampepato a forma di casa, altri mangiano il tradizionale risolatte in cui viene nascosta una mandarla e chi la trova riceve un maialino fatto di marzapane come premio. Il 24 dicembre, la Vigilia di Natale, i norvegesi fanno gli ultimi regali di Natale la mattina oppure pregano in chiesa. Nel tardo pomeriggio amici e parenti si riuniscono tutti insieme per festeggiare il vicino Natale, e la sera si scartano i tanto aspettati regali e, per i bambini,arriva Julenissen, il nostro Babbo Natale. A cena si mangiano le costolette di maiale, il merluzzo, il prosciutto al forno, l’agnello, e non possono mancare i dolciumi come la cioccolata e le noci.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>