Italia

L’Italia, localizzata nell’europa meridionale confina a nord con la Svizzera e l’Austria, a est con la Slovenia e a est con la Francia. Con la sua caratteristica forma a stivale, così lunga e stretta, l’Italia si estende da nord a sud per circa 1200 km, ed è bagnata su 3 versanti dal Mar Mediterraneo.

Il suo territorio naturale è caratterizzato dalla catena montuosa delle Alpi, che segna il confine settentrionale, e dalla catena degli Appennini, che la attraversa in senso longitudinale. La pianura più estesa è la pianura Padana, mentre il corso d’acqua di maggiori lunghezza e portata è il Pò.

Le Alpi sono il maggior sistema montuoso d’Europa e, oltre che in Italia, si estendono in Francia, in Svizzera, in Germania, in Austria e in Slovenia. Tradizionalmente si usa suddividere le Alpi in tre ripartizioni: quelle occidentali, che comprendono le Alpi Liguri, Marittime, Cozie, Graie e Pennine fino al Sempione, quelle centrali, che includono Lepontine, Retiche, Orobie e i gruppi dell’Adamello-Presanella e dell’Ortles-Cedevale, e quelle orientali, costituite dalle Alpi Atesine, Carniche e Giulie.

Gli Appennini sono meno elevati delle Alpi, gli Appennini superano raramente i 2000 metri e sfiorano i 3000 solo nel caso del Gran Sasso; presentano forme più dolci e arrotondate a causa delle formazioni rocciose, prevalentemente argille e calcari. Dagli Appennini si individuano due versanti: quello esterno, che si affaccia sulla pianura Padana e sull’Adriatico, e quello interno, ligure e tirrenico. Come le Alpi, anche gli Appennini vengono suddivisi in tre sezioni: si riconosce un Appennino settentrionale, limitato dalla val Tiberina e da quella del Metauro, un Appennino centrale, che normalmente si fa chiudere con l’Alto Sangro e con il Volturno, e infine un Appennino meridionale, che si conclude con le Madonie. Gran parte del territorio italiano però, più che da montagne è coperto da colline che accompagnano la penisola in tutta la sua lunghezza.

Feste e Tradizioni

Natale

Il Natale in Italia, come in tutti gli altri paesi del mondo, è la festa più importante dell’anno e viene festeggiato il 25 dicembre.Per il popolo cristiano si celebra la nascita di Gesù Bambino. In Italia il periodo di Natale va dal 24 dicembre al 6 gennaio, ed include la Vigilia (24 dicembre), Natale (25 dicembre), Santo Stefano (26 dicembre), Capodanno (sera del 31 dicembre-1 gennaio), e la befana o epifania il 6 gennaio. Gli italiani fanno l’albero di Natale e il presepe l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata. L’albero si addobba con luci colorate, nastri colorati, palline decorate, fiocchi o pacchetti colorati, il presepe invece si fa con statuine che rappresentano la scena della nascita di Gesù. Il tutto viene smontato il 6 gennaio, giorno dell’Epifania. La sera del 24 dicembre la famiglia italiana si riunisce a casa con parenti e amici per il cenone di Natale e si mangia il pesce, la frittura mista, i sott’aceti, la frutta e dopo cena non possono mancare il torrone, il pandoro e il panettone, dolci natalizi italiani. Finito di mangiare le famiglie italiane giocano a tombola o a carte e alla mezzanotte si scambiano i regali tanto attesi. I bambini prima di Natale scrivono le letterine a Babbo Natale chiedendogli i regali tanto desiderati. Di solito un familiare, un parente o un amico si traveste da Babbo Natale e dona i regali ai bambini sempre la sera del 24 dicembre.  Il 25 dicembre, giorno di Natale, a pranzo si mangiano cannelloni, lasagne, il timballo, l’arrosto, l’agnello, vari formaggi e la frutta, e ovviamente i dolci tipici del Natale sempre con la famiglia.

Epifania

In Italia il 6 gennaio è il giorno della Befana, una vecchietta che sopra a una scopa, passa sopra i tetti delle case e calandosi dal camino lascia le calze piene di dolciumi ai bambini che sono stati buoni, e invece ai bambini che sono stati cattivi le lascia la calza con dentro il carbone. Nelle maggiori Piazze Italiane, come ad esempio a Piazza Navona a Roma, il 6 gennaio ci sono Babbo Natale e la Befana con cui i bambini si possono fare delle foto, nella piazza ci sono anche bancarelle con giochi dolciumi e le tipiche calze della befana.

Pasqua

In Italia il giorno di Pasqua si festeggia la resurrezione di Cristo.  La Pasqua italiana si svolge in 3 giornate, il venerdi santo, Pasqua e Pasquetta (giorno dopo di Pasqua). Il venerdi Santo si svolgono svariate processioni, in cui le statue di Gesù crocifisso e la Madonna vengono trasportate sulle spalle dei fedeli. Gli italiani la domenica di Pasqua si riuniscono per fare la tipica colazione pasquale dove si mangiano le uova sode,il salame e la tipica torta Pasquale, il tutto accompagnato dal vino. A pranzo invece si mangiano la stracciatella (brodo con uovo sbattuto), fettuccine, lasagne, agnello arrosto e non può mancare la colomba come dessert, dolce a forma di colomba ricoperto da zucchero e mandorle. I bambini italiani non aspettano il coniglio pasquale come negli altri paesi, ma ricevono uova di cioccolato, con dentro la sorpresa, da amici e parenti. Il giorno di Pasquetta gli italiani amano andare o al parco o al mare e per pranzo si fa una bella grigliata di carne.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
One Response
  1. streaming mexico ha detto:

    It’s truly very complicated in this busy life to listen news on Television, so I just use the web for that reason, and take the most up-to-date news.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>