Anversa

 

 

 

 

 

 

 

 

Anversa è la seconda città del belgio e la più grande delle Fiandre, e vanta uno dei porti commerciali più importanti d’Europa. Sorta come luogo di insediamenti sulle rive della Schelda, Anversa divenne parte del Ducato di Brabante nel 1106, e suo porto principale. Raggiunse il suo periodo d’oro durante la dominazione spagnola, era nel 1300 circa il cuore europeo del commercio. Oggi Anversa va incontro a un processo di rilancio, che si manifesta in un diffuso programma di rinnovamento urbanistico portato avanti da designer e architetti conosciuti in tutto il mondo.

Da vedere

Grote Markt

Grote Markt è la piazza centrale di Anversa, vi si affaccia l’edificio dello Stadhuis (municipio), costruito dall’architetto e scultore Cornelis Floris nel 1564. Sul lato nord della piazza vi è una serie di edifici corporativi decorati con figure dorate. Il più alto è quello degli arcieri, al n. 7, sul quale si erge una statua di San Giorgio e il drago. Al centro della piazza possiamo ammirare la fontana di Brabo, considerato il nipote di Giulio Cesare, è rappresentato nell’atto di scagliare la mano del gigante Antigonius nella Schelda. Questa splendida fontana fu costruita nel 1887 dallo scultore Jef Lambeaux, ed è uno dei simboli di Anversa.

Vleeshuis

Questo palazzo è stato la sede della corporazione dei macellai per tre secoli, è costruito con pietre e mattoni così da sembrare ricoperta di pancetta. E’ stato edificato nel 1250 e fu completato nel 1504 su disegno dell’architetto Herman de Waghemakere e presenta una struttura con esili torri e cinque torrette esagonali. L’interno del palazzo è stato recentemente restaurato ed accoglie un museo chiamato “City Sounds“, che raccoglie 500 anni di vita musicale ad Anversa.

Come arrivarci: Tram 4, 7. Autobus 30, 291.
Orari d’apertura: da martedi a domenica dalle 10:00 alle 17:00.
Biglietto adulti: Euro 5,00
Sito ufficiale: http://www.antwerpen.be/eCache/ABE/30/14/877.html

Cattedrale di Anversa

L’Onze Lieve Vrouwe Kathedraal è una delle più importanti chiese gotiche, fu costruita da Herman de Waghemakere tra il 1352 e il 1521. Alla fine del secolo furono aggiunte altre 2 navate alle 5 già esistenti. Dal 1965 la cattedrale fu sottoposta ad un restauro imponente, e durante questo periodo furono trovati  degli affreschi. Potrete ammirare la favolosa torre gotica con all’interno un carillon di 47 campane. La cattedrale custodisce tre capolavori di Rubens, tra cui l’Erezione della Croce e la Deposizione.

Come arrivarci: Tram 10, 11. Autobus 34, 291.
Orari d’apertura: dal lunedi al venerdi dalle 10:00 alle 17:00 – sabato dalle 10:00 alle 15:00 – domenica dalle 13:00 alle 16:00. La chiesa è chiusa al pubblico durante le funzioni religiose.
Biglietto adulti: Euro 5,00
Sito ufficiale: http://www.dekathedraal.be/

Museo del diamante

Il museo del diamante (Diamantmuseum) è il più grande del mondo nel suo genere, si trova ovviamente nel quartiere dei diamanti, dietro la stazione centrale. Grazie all’alta concentrazione di ebrei ortodossi marrani scappati dal Portogallo e dalla Spagna si sono sviluppati il quartiere e le attività. I carati dei diamanti vanno dai 0.30 a 1.49 carati. Nel museo attraverso video, immagini e giochi di luce potrete vedere la trasformazione di questo gioiello.

Come arrivarci: Tram 11, 12. Autobus 19, 23, 31.
Orari d’apertura: dal lunedi alla domenica dalle 10:00 alle 17:30. Chiuso il mercoledi.
Biglietto adulti: Euro 6,00
Sito ufficiale: http://www.provant.be/

Casa di Ruben – Rubenshuis

La casa di Rubens si trova in Wapper Square, qui il pittore visse dal 1611 al 1640. Il comune comprò questo edificio prima della Seconda guerra mondiale ma era in pessime condizione. Oggi la casa può essere divisa in 2 aree. Appena si entra sulla sinistra ci sono le stanze in cui Ruben viveva, con i mobili originali. Dietro questa area si trova la galleria dove Rubens esponeva i suoi lavori, si intratteneva con i suoi amici e con i ricchi mecenati come l’arciduca Alberto. A destra invece troviamo lo studio di Rubens, è un ampio salone nel quale il pittore lavorava e appendeva le sue tele. Si pensa che nello studio Ruben abbia portato a termine 2500 opere. Da non perdere è sicuramente la Kunstkamer, è la galleria che contiene una serie di schizzi di Rubens.

Come arrivarci: Tram 2,3,4,5,7,8,10,11,15. Autobus 22, 25, 26.
Orari d’apertura: da martedi a domenica dalle 10:00 alle 17:00. Chiuso il lunedi.
Biglietto adulti: Euro 8,00 – giovani da 12 a 26 anni Euro 1,00.
Sito ufficiale: http://www.rubenshuis.be/

Museo Reale di Belle Arti

Il Museum voor Schone Kunsten contiene la più grande e preziosa collezione d’arte di Anversa. La collezione permanente include opere moderne e antiche. L’imponente edificio fu costruito nel 1884.  La galleria è disposta su due piani. La prima raccolta al primo piano comincia con la pittura medievale fiamminga e continua attraverso il XIX secolo con il Trio di Anversa di Rubens, Van Dyck e Jordaens. Le opere moderne comprendono i lavori di Ensor e Delvaux, Magritte e l’importantissima raccolta di dipinti di Rik Wouters. Assolutamente da non perdere è l’adorazione dei Magi di Rubens, La donna che stira di Wouters e Santa Barbara di Jan van Eyck.

Come arrivarci: Tram 4, 8, 12, 24. Autobus 1, 23, 290..
Orari d’apertura: da martedi a domenica dalle 10:00 alle 17:00. Chiuso il lunedi.
Biglietto adulti: Euro 6,00 – giovani da 12 a 26 anni Euro 1,00.
Sito ufficiale: http://www.kmska.be/en/

Cose Utili

Anversa Card – include:

  • Entrata gratuita a tutti i musei e le Chiese di Anversa;
  • Guida con le offerte e una mappa della città;
  • Sconti sulle attrazioni, noleggio biciclette e tour;
  • Offerte sugli acquisti di prodotti tipici;

Per maggiori informazioni cliccate qui.

 

 

 

 

 

 

 

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>